Il caffè come rimedio antizanzare naturale

Il caffè per combattere le zanzare

L’aroma intenso del caffè e il suo profumo sono un richiamo irresistibile per noi, soprattutto al mattino… Ma c’è chi non la pensa così!

Alle zanzare infatti l’odore del caffè pare non piaccia particolarmente, al punto che uno studio scientifico condotto dall’Università della Malaysia suggerisce che possa essere utilizzato in vario modo come antizanzare naturale, col vantaggio di non acquistare spray chimici repellenti, cari e soprattutto tossici (talvolta dagli odori sono sgradevoli più per noi che per che gli insetti stessi).

Ma come utilizzare il caffè per tenere lontano le famigerate zanzare tigri?

Ci sono vari metodi:

  • Uno è aggiungere i fondi del caffè nei luoghi dove le zanzare vanno a deporre le uova, cioè nell’acqua, quindi in sottovasi o in altri luoghi in cui vi siano ristagni di acqua che attirano le zanzare.

Tale metodo funziona da deterrente in un duplice modo: allontana gli esemplari adulti di zanzara presenti nella zona trattata, ma uccide nel contempo la maggior parte delle larve non ancora completamente sviluppate, perchè le sostanze contenute in questi scarti sono tossiche per tali insetti.

vaso-acqua-stagnante

Questa soluzione avrebbe inoltre un importante effetto collaterale positivo per l’impatto ambientale, favorendo la riduzione dei rifiuti inquinanti prodotti dal caffè.

  • Un altro metodo valido per uccidere le larve è mettere direttamente i chicchi del caffè nel terreno delle piante, rendendole nel contempo più fertili fornendo loro nitrogeno.
  • In alternativa si può nebulizzare il caffè liquido, proprio come fosse un profumo, nelle zone critiche della casa, come finestre e davanzali.

Tale aroma – efficace già in pochi minuti come repellente antizanzare – secondo uno studio pubblicato a marzo 2019 dalla University of Toronto, sarebbe anche uno stimolo olfattivo per gli uomini, utile a migliorare concentrazione, precisione e attenzione.

  • Infine puoi lasciare i fondi a seccare sopra un piattino coperto di stagnola. Dopo che si sono seccati, bisogna aggiungere alcuni chicchi di caffè e dare fuoco al tutto. Tale odore, intensificato dalla combustione, terrà alla larga le famigerate zanzare.

Anche uno studio pubblicato dall’Agenzia per la Protezione Ambientale degli Stati Uniti, avrebbe rilevato come l’odore del caffè sarebbe decisamente insopportabile per gli insetti, incluse le zanzare.

  • Anche il caffè in polvere è ottimo, se bruciato lentamente in un contenitore ricoperto di alluminio, a mò di incenso, per allontanare le zanzare.

Sicuramente ci sono altri rimedi naturali contro questi insetti tanto odiati, come limone, geranio, lavanda e citronella, ma il caffè ha il vantaggio di essere già presente nelle nostre case senza doverci ricordare di acquistarlo apposta come repellente per insetti e in più è riconosciuto per essere il più efficace!

A noi l'”arduo” compito dunque di berci un ottimo caffè CheAmor di Caffè per utilizzare gli scarti e tenere lontane le zanzare dunque! 😉

 

Non sei ancora nostro cliente? Acquista il kit Casa di Che Amor di Caffè

2 pensieri su “Il caffè come rimedio antizanzare naturale

  1. Stelvia dice:

    Interessante! Meglio sarebbe se le Vs capsule fossero compostabili. Si raggiungerebbero due obiettivi: allontanamento zanzare e riduzione scarti in plastica inquinanti.

    • patrizia dice:

      interessante ma per essere ancora più green fare le capsule impostabile oppure apribili facilmente così da svuotare e differenziarle così si beve un ottimo caffè e si fa del bene al pianeta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Non perdere le nostre promozioni!

Rimani aggiornato su tutte le ultime news e le nostre offerte esclusive.
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!